I 5 colori parquet più di tendenza (secondo Gazzotti)
28 giugno 2017
Serie P sicurezza e design… su misura
30 agosto 2017
Mostra tutte

Finestre smart per una casa intelligente (Finnova)

La tecnologia progredisce sempre di più, semplificando spesso il nostro modo di interpretare e vivere gli ambienti anche domestici. Grandi passi avanti si stanno facendo soprattutto nel campo dell’edilizia intelligente, o domotica, una tecnologia che ci consente di comunicare con la nostra casa da qualsiasi posto ci troviamo. Ci consente di controllare, da locale o da remoto, i livelli di sicurezza o i consumi energetici della casa connettendosi con i vari elementi che la compongono. Ogni elemento in realtà può potenzialmente comunicare con i nostri dispositivi, e non ci è difficile immaginare oggi uno scenario in cui un giorno anche i serramenti, chiamati a proteggerci non solo dagli agenti atmosferici, ma anche da eventuali effrazioni, diventino in grado di connettersi con il nostro smartphone. Cosa potrebbero dirci? Per esempio, se abbiamo dimenticato la finestra aperta, se aprirla automaticamente una volta superato un certo livello di Co2 nell’ambiente, oppure ancora, per regolare i consumi energetici.

Esistono già dei meccanismi che, se integrati in modo opportuno nell’architettura dei serramenti, offrono la possibilità di connettersi e comunicare con noi. Tra questi, un sistema di contatti magnetici che, applicati sui lati inferiori delle finestre, sono in grado di rilevare se una finestra è chiusa o aperta. Efficace sia per garantire una maggiore sicurezza in casa, ma anche per controllare i consumi energetici e la qualità dell’aria nell’ambiente. Per esempio, se la finestra viene aperta, il riscaldamento si spegnerà automaticamente, per favorire un maggior risparmio energetico. E quando nell’ambiente aumenta la concentrazione di CO2? Anche in questo caso, la tecnologia ci viene incontro. Se vengono rilevati dei valori superiori alla media, la finestra si aprirà automaticamente consentendo un maggiore riciclo d’aria.

Il lavoro più consistente spetta al serramentista, che progetta e produce i meccanismi da integrare poi nelle porte o finestre che avete scelto per le vostre abitazioni. Sarà poi l’elettricista a prendersi cura dei collegamenti delle centraline con il resto della casa. I prodotti Finnova, seppur realizzati artigianalmente, sono anche pensati per prevedere queste funzioni. Potete rivolgervi al rivenditore di zona più vicino, per ricevere consigli e suggerimenti sulla tipologia di integrazioni più adatte alle vostre esigenze.